Ostentare, apparire, essere

 autostima

 Chi più ha bisogno di manifestarsi, tanto più nasconde una fragilità malcelata ad occhi esperti


“Non farti tanto grande , non sei così piccolo”, recita un detto popolare la cui saggezza è innegabile. Il bisogno di conferma del proprio valore è insito nell’essere umano. La formazione di chi siamo avviene attraverso un processo graduale, dove la conoscenza del mondo si combina con il rispecchiamento sociale, e ci viene continuamente rimandata l’immagine esterna che gli altri, lo specchio, hanno di noi.

Leggi tutto

SONO GUARITA DALLA DIPENDENZA AFFETTIVA

 
RICEVO E VOLENTIERI PUBBLICO

joy

“Sono stata all’inferno e sono tornata. Undici lunghi anni della mia vita ho vissuto con un’ombra dentro di me, un macigno, una voce che mi ripeteva nella testa : lui non mi vuole.
Io, una delle tante, la terza scelta, forse la quarta. All’inizio è stato amore, per me, sconvolgente. Passione che bruciava carne e anima. Con lui mi sentivo io. Mi sentivo intera, unica, viva. Senza di lui mi sentivo mezza, o meglio a pezzi. Ero sposata, un matrimonio fraterno, pacato, rassicurante. Io non vedevo niente, vivevo come un automa, c’era lui nella mia testa. I miei figli crescevano e io ero girata di lato, lo sguardo altrove, distratta. Una mezza moglie, una mezza madre, una mezza impiegata. Ero io soltanto quando stavo con lui.

FRAGILITA’

fragile2

Accade talvolta di sentirsi smarriti, senza una direzione. L’incertezza è una dimensione della vita. Ciò che rende difficile relazionarsi è l’insicurezza emotiva cronica. Essa si evidenzia morbosamente nella relazione affettiva. Superata la fase dell’attrazione fisica, e i correlati biochimici che si attivano, all’interno della diade amorosa può scattare una situazione asimmetrica se uno dei due partner soffre di bassa autostima.

Leggi tutto