Lettera di K., CIBO E COMPULSIONE

abbuffataCara Ameya, ho letto ciò che hai scritto sulla dipendenza da cibo e le correlazioni con la dipendenza affettiva. A me non è del tutto chiaro questo.

C’è confusione. Mi racconto così faccio chiarezza:

Sono convinta che ci sia anche una forte componente fisiologica e addirittura genetica. Per esempio a me certi cibi creano compulsione, altri no. Ho notato che devo star attenta al picco glicemico, ai cibi che creano tossicità nel mio corpo, trovando una forte correlazione tra essi e la compulsione. se sono stressata il corpo tende a cercare cibo per carburarsi, e la mente è più incline alle abitudini, perdo il centro….Infatti, quando sono riposata e centrata riesco a osservare il corpo che tenderebbe a richiamare i cibi compulsivi, a cercarli come una  droga. A volte capita che neanche ci pensi ma inizio a mangiarli e non riesco più a fermarmi. Se sono in uno spazio di consapevolezza, quindi non in stress, mi capita o di non iniziare a mangiarli e riuscire a spostar la mia attenzione su altro o di iniziare a mangiarli ma riuscire a fermarmi…

AVEVO UN SOGNO

principe rospo

Una volta avevo un sogno….. non so proprio dire se era mio ,di mia madre, di mia nonna….. o di qualunque altra donna della famiglia…. è che a me sembrava mio….

Nel sogno c’era un principe, ma un vero principe…… leale, coraggioso, forte nell’anima pieno d’amore e determinazione….. e questo cercavo…. relazioni piene di sogni che mi lasciavano amareggiata e sempre più arrabbiata…..

Leggi tutto