SONO GUARITA DALLA DIPENDENZA AFFETTIVA

 
RICEVO E VOLENTIERI PUBBLICO

joy

“Sono stata all’inferno e sono tornata. Undici lunghi anni della mia vita ho vissuto con un’ombra dentro di me, un macigno, una voce che mi ripeteva nella testa : lui non mi vuole.
Io, una delle tante, la terza scelta, forse la quarta. All’inizio è stato amore, per me, sconvolgente. Passione che bruciava carne e anima. Con lui mi sentivo io. Mi sentivo intera, unica, viva. Senza di lui mi sentivo mezza, o meglio a pezzi. Ero sposata, un matrimonio fraterno, pacato, rassicurante. Io non vedevo niente, vivevo come un automa, c’era lui nella mia testa. I miei figli crescevano e io ero girata di lato, lo sguardo altrove, distratta. Una mezza moglie, una mezza madre, una mezza impiegata. Ero io soltanto quando stavo con lui.

AVEVO UN SOGNO

principe rospo

Una volta avevo un sogno….. non so proprio dire se era mio ,di mia madre, di mia nonna….. o di qualunque altra donna della famiglia…. è che a me sembrava mio….

Nel sogno c’era un principe, ma un vero principe…… leale, coraggioso, forte nell’anima pieno d’amore e determinazione….. e questo cercavo…. relazioni piene di sogni che mi lasciavano amareggiata e sempre più arrabbiata…..

Leggi tutto